Google
 
Web Blog delle Libertà

08 dicembre 2007

La Provincia di Milano compra casa ai Rom

Sembra ormai finito il tempo in cui il presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati, giocava a fare lo sceriffo in stile Cofferati, cavalcando il malcontento dell'opinione pubblica nei confronti dell'invasione dei Rom rumeni. In quei giorni, nemmeno tanto lontani, rimproverava al governo di non aver applicato la moratoria nei confronti della Romania. Ora, invece, l'ex sindaco di Sesto San Giovanni si deve inchinare ai diktat dell'estrema sinistra pur di continuare a rimanere in sella. Situazione fotocopia di ciò che è avvenuto quasi contemporaneamente in ambito nazionale, dove, per volere del ministro Ferrero e della cosiddetta «Cosa Rossa», Prodi e Amato hanno trasformato il decreto legge sulla sicurezza, nato per volontà veltroniana dopo l'omicidio di Giovanna Reggiani, in una farsa. Anzi - peggio - in un provvedimento controproducente che indebolisce la legge Bossi-Fini, come ha giustamente dichiarato l'ex ministro Castelli in occasione della trasmissione Otto e mezzo di giovedì 6 dicembre. Le procedure di espulsione non saranno più affidate ai giudice di pace, ma conferite alla magistratura ordinaria, già oberata da migliaia di processi arretrati. Inoltre la Direttiva europea in fatto di immigrazione di cittadini comunitari viene disattesa: non si potranno allontanare cittadini comunitari se gravano troppo sulle strutture sociali dello Stato.
Il Consiglio provinciale di Milano è riuscito a fare anche peggio del governo Prodi. Infatti martedì 4 dicembre ha deliberato l'acquisto di alcuni appartamenti siti in via Varanini 27 a Milano: 1.404.000 euro di soldi pubblici dati ad una ditta di Sesto San Giovanni, proprietaria degli alloggi. Questo provvedimento affonda le radici in una storia datata 2005, quando 35 zingari Rom iniziarono ad essere ospitati per un «periodo provvisorio di 6 mesi» a seguito dello smantellamento, per iniziativa del Comune di Milano amministrato da Gabriele Albertini, del campo nomadi abusivo di via Capo Rizzuto (dove avevano trovato asilo gli stupratori di una studentessa ventitreenne). Per questo improvvisato residence per nomadi divenuti stanziali, il contratto stipulato indicava 32 mila euro per un periodo di 3+3 mesi. Quel periodo provvisorio, come spesso accade nel nostro Paese, è divenuto, grazie alla sinistra, lungo 3 anni. Anzi, siamo per così dire alla «fase B». La sinistra che governa Palazzo Isimbardi ha infatti deciso di non ascoltare i cittadini residenti nella zona di via Varanini, che fin da subito avevano denunciato i problemi legati alla presenza dei Rom, con ricadute sulla sicurezza soprattutto per quanto concerne gli anziani. Non solo ha deciso di andare avanti, ma ha addirittura proceduto all'acquisto degli alloggi con l'incredibile motivazione di non voler continuare a pagare l'oneroso affitto. Alloggi che saranno gestiti dalla Casa della Carità, che dal 2005 si occupa del tum-over di inquilini Rom, per un non ben specificato progetto di «inclusione sociale».
La decisone della Provincia di Milano non rappresenta soltanto un gesto di profonda ingiustizia nei confronti degli italiani (e degli stranieri) che lavorano onestamente per pagarsi l'affitto o il mutuo della propria abitazione, ma può essere valutata anche come un atto che favorisce la violazione della Direttiva europea 2004/83/Ce votata all'unanimità da tutti i Paesi. Tale Direttiva afferma che i cittadini comunitari che non possono dimostrare autonomia di sussistenza, dopo tre mesi, devono essere espulsi. E ciò per non gravare sull'assistenza dei Paesi Ue ospitanti. L'attuale sinistra, sia che governi a livello nazionale che a livello locale, dimostra un comportamento irresponsabile riguardo al tema fondamentale della sicurezza dei cittadini, finendo per prendere in giro gli italiani e rischiando in questo modo di alimentare un clima di intolleranza che finisce per ritorcersi nei confronti degli immigrati onesti, facendo di tutta un'erba un fascio.

www.ragionpolitica.it

10 Comments:

Anonymous CresceNet said...

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my site, it is about the CresceNet, I hope you enjoy. The address is http://www.provedorcrescenet.com . A hug.

06:05  
Anonymous Anonimo said...

La ringrazio per Blog intiresny

08:12  
Anonymous Anonimo said...

good start

08:14  
Anonymous Anonimo said...

imparato molto

03:12  
Anonymous Anonimo said...

La ringrazio per Blog intiresny

03:12  
Anonymous Anonimo said...

Si, probabilmente lo e

18:23  
Anonymous Anonimo said...

molto intiresno, grazie

18:23  
Anonymous Anonimo said...

molto intiresno, grazie

18:50  
Anonymous Anonimo said...

quello che stavo cercando, grazie

16:45  
Anonymous Anonimo said...

necessita di verificare:)

16:45  

Posta un commento

<< Home